Taggato: Alzheimer

Scarti

Scarti

Jonathan Miles

Minimum Fax, 2015 (Sotterranei, 183)

 

scarti

 

 

La spazzatura era l’unica cosa sincera prodotta dalla civiltà, perché era lì che andavano a finire tutti i segreti, tutte le lettere d’amore degli adulteri, e le armi degli omicidi e le poesie incompiute e le fotografie venute male e le bottiglie di liquore vuote che non verranno mai contate e i mucchi di fazzoletti di carta inumiditi da una donna che non capisce perché si sveglia alle tre del mattino e scivola in silenzio accanto al marito perfetto e ai figli perfetti addormentati per piangere al tavolo della cucina su imperfezioni a cui non sa dare nome. Era tutto lì dentro e aspettava solo di essere violato; i fascicoli segreti dell’umanità, riversati settimanalmente sui marciapiedi.

Rilanci

Film – America oggi (Short cuts), Robert Altman, 1993

 

LettureLe correzioni, Jonathan Franzen, Einaudi, 2014 (Super ET)

 

Genere

Narrativa

Parole Chiave

Memoria, alzheimer, rinascita

Trama

“Talmadge e Micah abitano abusivamente in un appartamento di Manhattan, vivendo serenamente degli avanzi che trovano nei cassonetti, ma il loro equilibrio subisce una scossa quando devono ospitare un vecchio compagno universitario di lui. Elwin, un linguista di mezza età lasciato dalla moglie, deve fare i conti con un padre malato che va perdendo la memoria. Sara, un’avvenente vedova dell’11 settembre, vede sgretolarsi il rapporto con la figlia adolescente e con il secondo marito, Dave, un uomo che ha costruito la sua fortuna riscuotendo debiti scaduti. E mentre i personaggi seguono i loro percorsi – tra epifanie e rese dei conti, vecchi debiti da pagare e tentativi di comunicare con le generazioni future – le storie si muovono verso una convergenza ineluttabile e un epilogo che per il lettore sarà difficile dimenticare. A partire dai detriti, reali e metaforici, delle loro esistenze, Jonathan Miles costruisce un romanzo corale dagli incastri perfetti, tenuto insieme da una prosa impeccabile (e a tratti esilarante) e da una profonda riflessione etica sul concetto di spreco e di consumo, per giungere alla conclusione che tutto, ma proprio tutto, può essere salvato” (dal sito della casa editrice italiana)

Autore

Jonathan Miles (1971) ha esordito con il romanzo Dear American Airlines, nominato dal New York Times «Notable Book» e miglior libro dell’anno da Wall Street Journal, Los Angeles Times e Pittsburgh Post-Gazette. Ha scritto per ilNew York Times e i suoi racconti sono comparsi in numerose antologie. (dal sito della sua casa editrice italiana)

Bibliografia

Scarti è l’unico libro tradotto in italiano.

Jonathan Miles è diventato famoso con Dear American Airlines

 

Link

Speciale “Scarti” – La nota del traduttore

Una recensione pubblicata sul blog il club dei libri

La recensione pubblicata da “Internazionale” a giugno 2015

Altri commenti al libro, li potete trovare sul sito dell’editore italiano Minimum Fax

 

Altro

SUONO E MUSICA NELLA CURA DELL’ALZHEIMER

Alcuni elementi necessari per poter considerare potenzialmente terapeutico un intervento che prevede l’impiego dell’elemento sonoro-musicale sono (Raglio, 2001): la presenza di un operatore qualificato, un modello psicoterapico di riferimento fondato su presupposti teorici e metodologici, la presenza di un setting strutturato, obiettivi legati a cambiamenti (stabili e duraturi) della persona o di alcune sue parti o funzioni, il riferimento costante, nell’azione terapeutica, a un piano intrapersonale e/o interpersonale.


Questo è un brano dell’articolo, pubblicato dalla dottoressa Marina Gambarelli su Psiconet.it
Altro