Archivio Mensile: gennaio 2018

Scrivi cosa ti dice il cuore – Autoriflessione e crescita personale attraverso la scrittura di sé

Scrivi cosa ti dice il cuore

Autoriflessione e crescita personale attraverso la scrittura di sé

James W. Pennebaker

Erickson, 2004 (Capire con il cuore)

Questo libro parla di come la traduzione in parole delle esperienze che ci hanno turbati possa influire sui pensieri, gli stati d’animo e la salute fisica. La mia non è la storia di un medico o di uno psicoterapeuta bensì la storia di un ricercatore…Come vedrete il fatto di narrare a parole  o per iscritto le proprie esperienze può migliorare la propria salute fisica e psicologica

Rilanci

Letture  – Raccontarsi – L’autobiografia come cura di sé, di Duccio Demetrio, Raffaello Cortina Editore, 1995

Visioni, Ruby Sparks di Jonathan Dayton e Valérie Faris, Stati Uniti, 2012


Genere

Saggistica

Parole Chiave

Scrittura, confessione, inibizione, salute, benessere

Trama

“Chi nella vita si è trovato in una situazione di stress o difficoltà sa bene che esprimere le proprie emozioni negative aiuta subito a stare meglio e a superare un momento difficile. Questo volume dimostra che aprirsi, parlare ma soprattutto scrivere dei propri sentimenti ha effetti positivi non solo sul proprio benessere psicologico, ma anche sulla salute fisica. Scritto da uno psicologo che ha condotto numerosi studi sulle relazioni che collegano corpo e mente, il libro presenta numerosi esempi di come l’espressione di sé e l’inibizione possano agire positivamente e negativamente sullo stato fisico di una persona, soffermandosi in particolare su come la scrittura possa aiutare a superare traumi e paure. Un libro utile sia ai lettori che cercano di sapere qualcosa di più del proprio malessere, sia alle persone che si occupano (per professione o per passione) di psicologia, medicina e psicosomatica.” ( presentazione del volume sul sito dell’editore Erickson)

Autore

Professore di Psicologia all’Università del Texas a Austin, ha condotto numerose ricerche sullo stress, le emozioni e la salute per la National Science Foundation e per i National Institutes of Health. Ha pubblicato più di cento articoli e sette libri.

Bbliografia

Questo è l’unico libro di Pennebaker tradotto in italiano,un elenco delle sue altre pubblicazioni dalla voce in inglese di wikipedia

Contributi

The secret life of pronouns – Ted Conference di James Pennebaker

 

Altro

Vite di uomini non illustri

Vite di uomini non illustri

Giuseppe Pontiggia

Arnoldo Mondadori, 1990

Vitali Antonio Nasce per parto podalico il 2 luglio 1932 nella clinica Regina Elena di Trento. Sua madre gli ricorderà spesso, nel corso degli anni, i dolori che le ha provocato una nascita simile. Ma solo a cinquantun anni capirà quanto quella anomalia abbia influito sulla sua crescita. Glielo ripete, mentre lo tiene immerso nell’acqua calda della vasca, il 2 luglio 1983, la sua amica di Merano, che gli ha chiesto di rivivere l’evento.

Rilanci

Letture –  Nati due volte, Giuseppe Pontiggia, A. Mondadori, 2010

Visioni – Novecento, Bernardo Bertolucci, 1978

Genere

Biografie

Parole chiave

Biografie, Scrittura, Immaginazione

Trama

Si tratta di una raccolta di diciotto biografie immaginarie che Pontiggia scrisse nel 1993. Il libro racconta la vita di persone comuni e immaginarie, dalla nascita alla morte, cercando di coglierne i tratti essenziali che la contraddistinguono.

Autore

Un ‘accurata  biografia dell’autore, la si può leggere a questo link del  Dizionario Biografico degli Italiani – Treccani.

Bibliografia

Tutti i libri di Giuseppe Pontiggia disponibili sul sito della Rete Bibliotecaria Italiana

 Contributi

Una recensione apparsa sul blog “Leggere a colori”

 

 

Altro

Diavoli custodi

Diavoli custodi

Erri De Luca

Alessandro Mendini

Feltrinelli, 2017 ( Narratori)

Un bambino dislessico disegna minuziosamente pagine di mostri. Metterli in una forma li riduce d’immensità, d’intensità e di angoscia. Il foglio coi suoi bordi li imprigiona. Più nitidi sono, più stanno domati. Il bambino dislessico è un domatore, scende in ogni ora dentro la gabbia delle belve. Fuori dall’arena e dalle alte inferriate stanno al sicuro i suoi coetanei, che a scuola vanno per gioco diligente, senza rischio di vita.

Rilanci

Letture – Diario di scuola, Daniel Pennac, Feltrinelli, 2008

Visioni – Nat e il segreto di Eleonora, Dominique Monfery, Francia, 2009

Genere

Memorie e diari

Parole chiave

Racconto, scrittura, disegni, mostri, dislessia

Trama

Pietro, un ragazzino dislessico, amato sia dallo scrittore che dall’artista, fin da piccolo disegna mostri in bianco e nero, che le sue maestre non amano affatto. Alessandro Mendini, l’artista,  conosce quei mostr e inizia a disegnare creature a sua volta, ora mostruose ora primigenie, e le invia a De Luca che davanti ad esse ritrova i propri «mostri sbrigliati»: per ogni disegno un racconto.  Un duetto che rimanda a una nostra tradizione forte – basti pensare al connubio fra Rodari e Munari – e che qui comincia sempre con un’illustrazione, da cui poi il racconto prende liberamente l’abbrivio.

Autori

Erri De Luca

Alessandro Mendini

Bibliografia

Tutti i libri di Erri De Luca sul sito della Fondazione Erri De Luca

Tutti i libri di Alessandro Mendini   sul sito di e-commerce ibs.it

Contributi”

La presentazione del libro dal sito di novità editoriali “Il LIbraio.it”

 

 

Altro

Ogni volta che si racconta una storia

Ogni volta che si racconta una storia

Marco Baliani

Editori Laterza, 2017 ( I Robinson, Letture)

Ogni volta che si racconta una storia, la memoria delle cose narrate si allaccia a sostanze invisibili che abitano in posti molto lontani nel tempo.
Ogni volta che si racconta una storia, rivive un’antica esperienza e trova spazio dentro di noi. Torniamo nelle grotte delle origini, quando qualcuno cominciò a danzare una storia davanti al fuoco, dando così all’effimero esistere della specie umana il senso della durata in grado di sfidare il tempo del puro vivere animale.
Col tempo ho capito che le storie sono proprio come la vita, non è mai come t’aspetti che sia. Anche le storie prendono scorciatoie imprevedibili, sfuggono, si slabbrano, proprio come la voce che le dice e che subito si perde nell’aria.

Rilanci

Letture – Tu che mi guardi, tu che mi racconti, Adriana Cavarero, Feltrinelli, 1997

Visioni – Kohlhaas. Marco Baliani, 1989

Parole chiave

Racconto, narrazione, drammaturgia,

Genere

Memorie e diari

Trama

Che cosa succede al narratore e all’ascoltatore quando si comincia a raccontare? E a questa domanda che il libro di Baliani prova a dare una risposta e lo fa raccontando di sé e della sua esperienza di attore, di narratore, di regista e  di autore.

Autore

Marco Baliani, attore, autore e regista, nel 1989 ha dato vita al teatro di narrazione con lo spettacolo Kohlhaas. Figura eclettica e complessa del teatro italiano contemporaneo, ha sperimentato drammaturgie corali, creando spettacoli-evento per molti attori, tra cui Come gocce di una fiumana, premio IDI per la regia, e Antigone delle città, spettacolo di impegno civile sulla strage di Bologna. Ha diretto il progetto I Porti del Mediterraneo con attori provenienti da diversi paesi dell’area mediterranea e ha dato vita con Amref al progetto di recupero dei ragazzi di strada di Nairobi, realizzando gli spettacoli Pinocchio Nero e L’amore buono. Ha firmato, come autore librettista e regista, le opere liriche contemporanee Il sogno di una cosa eCorpi eretici. Nel 2015 è tornato in scena con lo spettacolo Trincea, vincendo il Premio Enriquez come migliore interpretazione. Tra le sue pubblicazioni, per Rizzoli: Corpo di stato. Il delitto Moro (2003), Nel regno di Acilia (2004), La metà di Sophia (2008) e L’occasione (2013). (note biografiche prese dal sito dell’ Editore Laterza)

Bibliografia

Tutti i libri di Marco Baliani sulle pagine del suo sito personale

Contributi

La recensione di Giulia Marziali su “CriticaLetteraria”

Il sito personale di Marco Baliani

 

 

 

 

 

Altro