Archivio Mensile: ottobre 2015

Il libro delle cose nuove e strane

Il libro delle cose nuove e strane

Michel Faber

Bompiani, 2015 (Narratori Stranieri)

download

 

Ti vedo sulla riva di un grande lago. E’ notte e il cielo è pieno di stelle. In acqua ci sono centinaia di barchette di pescatori. Su ciascuna c’è almeno una persona, su alcune ce ne sono tre o quattro, ma è troppo buio per vedere bene. Le barche non vanno da nessuna parte perché hanno buttato l’ancora e tutti stanno ad ascoltare. C’è un tale silenzio che non devi neanche gridare. La tua voce si propaga lungo la superficie.

Rilanci

Letture: Non lasciarmi, Kazuo Ishiguro, Einaudi, 2006 (Supercoralli)

Film: Lei/ Her, Spike Jonze, Usa, 2013

Musica: All I need, Radiohead

 

Genere

Narrativa

Parole chiave

Fede, perdita, amore

Trama

Peter, un pastore cattolico, decide di seguire la sua vocazione e tenta un’impresa incredibile quella di portare la “buona novella” ad una popolazione aliena che abita su un altro pianeta, colonizzato dagli umani ma che si trova a milioni di anni luce dalla Terra. Per farlo, dovrà lasciare la moglie Bea, la sua compagna di vita. E’ un singolare romanzo  questo. Si costruisce sull’epistolario “digitale” di Bea e Peter che cercano di colmare le distanze siderali scrivendo continuamente di loro. Il nuovo pianeta ha aria respirabile, acqua e cibo a volontà e gli alieni sono molto diversi dagli umani e incredibilmente miti e ben disposti. Eppure assomiglia ai desolati ambienti di periferia dipinti da Hopper nei suoi quadri.  Desolanti sono anche i colonizzatori umani che sembrano essere stati scelti proprio  per la loro mancanza di legami. Peter è all’inizio l’eccezione ma la distanza lo mette molto alla prova e presto si rende conto di come e quanto la sua missione sia diversa da quella che si era prefigurato.

Autore

Michel Faber è cresciuto in Australia e dal 1993 vive in una vecchia stazione ferroviaria nel nord della Scozia. È autore, tra l’altro, della raccolta di racconti La pioggia deve cadere (Einaudi Stile libero, 2008) e dei romanzi, pubblicati da Einaudi: Sotto la pelle (Stile libero, 2004 e Super ET, 2006), A voce nuda (Stile libero, 2005), Il petalo cremisi e il bianco (Stile libero, 2003 e Super ET, 2005), I gemelli Fahrenheit (Stile libero, 2006) e I centonovantanove gradini (L’Arcipelago, 2006). Nel 2005 ha partecipato a Il mio nome è nessuno. Global Novel e ha pubblicato in anteprima mondiale in Italia la raccolta di racconti Natale in Silver Street (Stile libero, 2005). I suoi libri sono tradotti in 22 paesi.

A cura di Wuz.it

Bibliografia

Tutti i libri tradotti in italiano di Faber, li potete trovare nel sito di e-commerce, ibs.it

Link

La scheda del libro sul sito del suo editore italiano

Una recensione di Leonetta Bentivoglio pubblicata da  Repubblica.it

Un’ altra recensione pubblicata sul blog iodonna.it

Altro

Il gatto venuto dal cielo

Il gatto venuto dal cielo

Hiraide Takashi

Einaudi, 2015 (Il contesto, 53)

gattovenutodalcielo_jpg

 

Ci ricordiamo spesso di quando la gatta Chibi comparve, e di quando entrò nella nostra casetta in affitto. Era il tardo autunno del 1988… In un luminoso pomeriggio, chissà quando, si era infilata nello spiraglio la sciato dalla porta socchiusa. Le zampe di un bianco splendente, calpestavano con circospezione la pedana di legno, per metà investita dal sole, su cui era posata la lavatrice. Lei osservava in silenzio la povera stanza, esprimendo con tutto il corpicino un’educata curiosità… Una volta capito come si accedeva alla nostra casetta, Chibi aveva preso l’abitudine di entrare silenziosa, se solo le si lasciava uno spiraglio. Non è che venisse a fare danni: passeggiava piano piano per la casa. Spesso il suo flessuoso corpicino sembrava sparire tra un oggetto e l’altro…

Rilanci

Film – Gli Aristogatti, Wolfgang Reitherman Walt Disney Production, 1970
Letture – Storia di una gabbanella e di un gatto che le insegnò a volare. Luis Sepulveda, Salani editore, 1996

Musica – C’era una volta una gatta, Gino Paoli, 1961

Genere

Narrativa

Parole chiave

Gatti, amore, riconciliazione

Trama

“Un gatto entrò nella loro vita. E la cambiò per sempre. Chibi si autoinvita nella cucina di una coppia che sembrava non avere piú nulla da dirsi, e come una brezza dolce e scatenata spazza via i silenzi che dividevano marito e moglie. Giorno dopo giorno, le visite della piccola ospite – Chibi rifiuterà sempre di farsi adottare: è uno spirito libero lei! – regalano gioie nuove, scoperte continue, un modo diverso di prendersi cura l’uno dell’altro. Hiraide Takashi ha saputo raccontare con il passo enigmatico e saggio dei gatti la splendida storia di un amore ritrovato. “ (Notizia tratta dal sito dell’editore Einaudi)

Autore

Hiraide Takashi è nato nel 1950 nella prefettura di Fukuoka. Si trasferisce a Tokyo per studiare all’università e dalla fine degli anni Settanta inizia a lavorare in una casa editrice. Fin da giovanissimo inizia a pubblicare poesie e racconti e oggi è considerato uno dei piú importanti e raffinati poeti giapponesi. Il gatto venuto dal cielo (Einaudi 2015) in patria è oggetto di culto da molti anni, ed è diventato un autentico best seller in Francia, Inghilterra e Stati Uniti.

Bibliografia

Questo è l’unico libro tradotto in italiano

Link

La recensione di Ernesto Ferrero pubblicata da La Stampa/Tuttolibri

La recensione di Silvia Pelizzari pubblicata sul blog Finzioni

La recensione pubblicata da L’Huffington Post

Altro