Nelle terre selvagge

Gary Paulsen

Piemme, 2014

 

nelleterreselvagge

 

Non sono più lo stesso pensò. Vedo e sento in modo diverso. Non sapeva dire quando fosse iniziato quel cambiamento, ma c’era. Ormai se gli arrivava all’orecchio un rumore non lo udiva soltanto, ma lo riconosceva immediatamente. Si voltava, osservava il rametto spezzato o la foglia spostata dall’aria e capiva il rumore come se fosse stato in grado di far risalire l’onda sonora all’indietro, dalla mente fino alla fonte.

Riconosceva un rumore ancora prima di essersi reso conto di averlo udito. E se vedeva qualcosa, come il movimento dell’ala di un uccello in un cespuglio o un’increspatura dell’acqua, la vedeva davvero, non si limitava a notarla distrattamente come faceva in città. Anzi, ne vedeva ogni sua parte: l’ala intera, ma anche le piume e il loro colore; il cespuglio, ma anche la grandezza, la forma, il colore di ciascuna foglia. Vedeva il modo in cui la luce si muoveva sull’increspatura nell’acqua, ma anche la direzione in cui il vento doveva soffiare per far muovere le piccole onde in quel modo.

Tutte queste cose che non aveva mai notato prima ormai erano parte di lui, una parte cambiata e cresciuta di lui. Mente e corpo si erano incontrati e avevano formato un legame che nemmeno lui stesso comprendeva ancora bene.

Rilanci

FilmWild, Jean Marc Vallée, USA, 2014

Letture – Wild – Una storia selvaggia, Cheryl Strayed, Piemme,2015

Musica –  Run boy run, Woodkid

 

Genere

Narrativa

 

Parole Chiave

Avvetura, identità, cambiamento

 

Trama

“Mentre sorvola il Canada per raggiungere suo padre, l’aereo monoposto sul quale Brian Robeson sta viaggiando precipita. Nel giro di pochi istanti, il ragazzo si ritrova perso nel selvaggio nord con solo i vestiti che indossa, un telo antivento sbrindellato, l’accetta che sua mamma gli ha regalato e il segreto che nasconde dal giorno del divorzio dei genitori.… Ma adesso Brian non ha tempo per la rabbia, la disperazione o l’autocommiserazione. Tutto quello che sa e tutto il suo coraggio gli servono per sopravvivere”(dal sito dell’editore italiano Piemme).

 

Autore

Gary Paulsen è uno dei più premiati autori moderni di letteratura per ragazzi. Ha scritto più di cento romanzi, per ragazzi e per adulti, e poi articoli, saggi e opere teatrali. Ha vinto per tre volte la Newbery Medal, un premio letterario assegnato dalla Associazione americana delle biblioteche (ALA) annualmente ai migliori libri per ragazzi e per giovani adulti. Si divide fra Alaska, New Messico, Minnesota e il Pacifico.

 

Bibliografia

Molti dei libri, tradotti in italiano, di Gary potete trovarli su unilibro.it

 

Link:

Una recensione pubblicata sul sito della rete documentaria del comune di Pistoia

Un’altra recensione pubblicata dal blog del progetto Xanadu