Archivio Mensile: luglio 2015

Non è più come prima-Elogio del perdono nella vita amorosa

“Non è più come prima” – Elogio del perdono nella vita amorosa

Massimo Recalcati

Raffaello Cortina, 2014 (Temi)

nonepiucomeprima

Nessun amore, nemmeno quello che vive nella promessa del “per sempre”, è al riparo dal rischio della fine, perché ogni amore umano implica sempre l’esposizione assoluta all’ Altro che non esclude mai la possibilità del suo ritiro e della sua scomparsa. In tutte quelle situazioni dove l’impatto traumatico del tradimento ha messo l’amore in ginocchio, è davvero possibile che il lavoro del perdono restituisca la vita a ciò che sembrava ormai irrimediabilmente morto? E’ la più autentica posta in gioco di questo libro.

Rilanci

FilmAlabama Monroe – Una storia d’amore, Felix Van Groeningen, Belgio, 2012 (In Italia, 2014)

LettureDona Flor e i suoi due mariti, George Amado, Garzanti, 2003 (Nuova Biblioteca Garzanti)

Musica –  Perdono, Caterina Caselli, 1968

 

Genere

Saggistica

Parole chiave

Amore, perdono, cambiamento

Trama

“Questo libro si interessa dell’amore che dura, delle sue pene e della sua possibile redenzione. Non si occupa degli innamoramenti che si esauriscono nel tempo di una notte senza lasciare tracce. Indaga gli amori che lasciano il segno, che non vogliono morire nemmeno di fronte all’esperienza traumatica del tradimento e dell’abbandono. Cosa accade in questi legami quando uno dei due vive un’altra esperienza affettiva nel segreto e nello spergiuro? Cosa accade poi se chi tradisce chiede perdono e, dopo aver decretato che non era più come prima, vuole che tutto torni come prima? Dobbiamo ridicolizzare gli amanti nel loro sforzo di far durare l’amore? Oppure possiamo confrontarci con l’esperienza del tradimento, con l’offesa subita, con il dolore inflitto da chi per noi è sempre stato una ragione di vita? Questo libro elogia il perdono come lavoro lento e faticoso che non rinuncia alla promessa di eternità che accompagna ogni amore vero.” (Dalla prefazione dell’autore, riportata sul sito di Raffaello Cortina)

Autore

Massimo Recalcati, tra i più noti psicoanalisti lacaniani in Italia, è membro analista dell’Associazione lacaniana italiana di psicoanalisi. Le sue numerose pubblicazioni sono tradotte in diverse lingue.  Negli ultimi anni, ha pubblicato con successo con successo L’uomo senza inconscio (2010), Cosa resta del padre? (2011) e Ritratti del desiderio (2012).  L’ultimo suo libro si intitola: Le mani della madre, Feltrinelli, 2015.

Bibliografia

Una buona selezione dei libri di Recalcati potete trovarla su ibs.com

 

Link

Una recensione pubblicata sul sito State of Mind, il giornale delle Scienze Psicologiche

Un’altra recensione pubblicata da Tuttolibri – La Stampa

Per approfondire, visitate il sito dell’autore

 

Altro

Nelle terre selvagge

Nelle terre selvagge

Gary Paulsen

Piemme, 2014

 

nelleterreselvagge

 

Non sono più lo stesso pensò. Vedo e sento in modo diverso. Non sapeva dire quando fosse iniziato quel cambiamento, ma c’era. Ormai se gli arrivava all’orecchio un rumore non lo udiva soltanto, ma lo riconosceva immediatamente. Si voltava, osservava il rametto spezzato o la foglia spostata dall’aria e capiva il rumore come se fosse stato in grado di far risalire l’onda sonora all’indietro, dalla mente fino alla fonte.

Riconosceva un rumore ancora prima di essersi reso conto di averlo udito. E se vedeva qualcosa, come il movimento dell’ala di un uccello in un cespuglio o un’increspatura dell’acqua, la vedeva davvero, non si limitava a notarla distrattamente come faceva in città. Anzi, ne vedeva ogni sua parte: l’ala intera, ma anche le piume e il loro colore; il cespuglio, ma anche la grandezza, la forma, il colore di ciascuna foglia. Vedeva il modo in cui la luce si muoveva sull’increspatura nell’acqua, ma anche la direzione in cui il vento doveva soffiare per far muovere le piccole onde in quel modo.

Tutte queste cose che non aveva mai notato prima ormai erano parte di lui, una parte cambiata e cresciuta di lui. Mente e corpo si erano incontrati e avevano formato un legame che nemmeno lui stesso comprendeva ancora bene.

Rilanci

FilmWild, Jean Marc Vallée, USA, 2014

Letture – Wild – Una storia selvaggia, Cheryl Strayed, Piemme,2015

Musica –  Run boy run, Woodkid

 

Genere

Narrativa

 

Parole Chiave

Avvetura, identità, cambiamento

 

Trama

“Mentre sorvola il Canada per raggiungere suo padre, l’aereo monoposto sul quale Brian Robeson sta viaggiando precipita. Nel giro di pochi istanti, il ragazzo si ritrova perso nel selvaggio nord con solo i vestiti che indossa, un telo antivento sbrindellato, l’accetta che sua mamma gli ha regalato e il segreto che nasconde dal giorno del divorzio dei genitori.… Ma adesso Brian non ha tempo per la rabbia, la disperazione o l’autocommiserazione. Tutto quello che sa e tutto il suo coraggio gli servono per sopravvivere”(dal sito dell’editore italiano Piemme).

 

Autore

Gary Paulsen è uno dei più premiati autori moderni di letteratura per ragazzi. Ha scritto più di cento romanzi, per ragazzi e per adulti, e poi articoli, saggi e opere teatrali. Ha vinto per tre volte la Newbery Medal, un premio letterario assegnato dalla Associazione americana delle biblioteche (ALA) annualmente ai migliori libri per ragazzi e per giovani adulti. Si divide fra Alaska, New Messico, Minnesota e il Pacifico.

 

Bibliografia

Molti dei libri, tradotti in italiano, di Gary potete trovarli su unilibro.it

 

Link:

Una recensione pubblicata sul sito della rete documentaria del comune di Pistoia

Un’altra recensione pubblicata dal blog del progetto Xanadu

 

Altro